04 Ott 2016 | itc-network

La cantina di lavorazione è dotata di vasche di acciaio refrigerate, dove avviene la prima fermentazione alcolica dei mosti bianchi a temperatura controllata

La Nostra Cantina

La cantina di lavorazione (capacità di circa 5.000 hl) è dotata di vasche di acciaio refrigerate, dove avviene la prima fermentazione alcolica dei mosti bianchi a temperatura controllata; in queste vasche di acciaio il vino finito si affina in attesa dell’imbottigliamento.I mosti che andranno a costituire le cuvèe dei vini frizzanti vengono conservati in apposite vasche di acciaio a 0 °C. La presa di spuma dei vini frizzanti avviene tramite la fermentazione naturale delle cuvèe in autoclave, dove l’anidride carbonica sviluppata dalla trasformazione in alcool degli zuccheri rimane disciolta nel vino ottenendo la frizzantatura.

Si procede poi alla filtrazione dei vini e all’imbottigliamento tramite macchinari isobarici. Vengono utilizzate esclusivamente bottiglie nuove che si risciacquano all’interno, prima di essere riempite e all’esterno, prima di essere etichettate.

La cantina di affinamento è dotata di barriques di rovere francese, e di botti da 20 e da 5 hl di rovere di Slavonia.

TenutaLaPernice Agosto2018 123 La Cantina

Le uve, vendemmiate nei vigneti di proprietà, sono consegnate in cantina nel tempo massimo di 2 ore dall’inizio della raccolta, sono pesate e immediatamente pigiate.

Uve Bianche

Le uve bianche entrano ancora intere in una pressa a polmone pneumatico per una pigiatura molto soffice.

Uve Nere

Le uve nere vengono diraspate, pigiate e stoccate negli appositi vinificatori, grandi contenitori di acciaio che agevolano i rimontaggi e la successiva svinatura.